PELECYPHORA ASELLIFORMIS

PELEC MIAcactacea originaria dello stato di San Luis Potosí in Messico dove cresce fino ai 1800 m di altitudine. Di forma globosa con apice depresso difficilmente raggiunge i 5 cm di diametro per 5 di altezza, in età giovanile è solitaria inizia ad accestisce dopo i 10 anni circa. I tubercoli sono numerosi e molto ordinati e disposti a spirale alla base hanno una peluria bianca, le areole sono ovali allungate con un solco centrale dal quale spuntano lateralmente numerose piccole spine bianche molto delicate ed ordinate da sembrare pettinate.

PELEC.La fioritura è apicale i fiori sono di colore rosa-violaceo con i petali esterni più chiari, sbocciano alla fine dell’inverno appena le temperature si innalzano. In coltivazione ama la luce, ma si ottengono risultati migliori evitando l’esposizione diretta nelle ore più calde, il terriccio prevalentemente minerale e ben drenato, acqua non eccessiva in estaste e siccità totale in inverno.

Il nome deriva dal greco “pelekis” Ascia e “phoreus” portatore, riferito probabilmente alla forma di tubercoli e areole.